BUONE MANIERE IN CARROZZA

REGOLAMENTI DI VIAGGIO NELL’800

biblietto prenotazione carrozzaA proposito di cavalli, viaggi, diligenze e carrozze, tra i vari documenti e notizie conservati presso il Museo Storico del Trotto e che, in particolare, riguardano il ‘costume’ e le accortezze da usare durante i lunghi tragitti, è interessante scorrere una serie di norme e raccomandazioni stampate nel retro di una ricevuta di prenotazione  del 1837 (4 luglio – partenza da Milano). Singolare sarà rendersi conto che davvero il tempo – sotto alcuni aspetti della vita sociale – non è forse granché trascorso: obbligatorio munire di indirizzo il proprio bagaglio, come fondamentale è consegnarlo nei modi e tempi stabiliti all’ufficio della diligenza perché “la carrozza non attende nessuno”; tantomeno è permesso “fumare tabacco all’interno se non che da pipe ben chiuse e ciò soltanto quando tutti i passeggeri vi acconsentono” o “abbonare alcuna mancia al postiglione”. Chissà, invece, se le buone maniere e le piccole regole di civiltà saranno state osservate dai più: si legge infatti che è “dovere particolare del Conduttore di trattare tutti i passeggeri indistintamente al loro rango coi dovuti riguardi; e viceversa si lusinga l’I. R. Direzione delle Poste, che i passeggeri useranno altrettanto verso il Conduttore, trattandolo con quei riguardi che merita il suo carattere”;  e ancora “è vietato di prendere cani in carrozza”. Durante il percorso, “dovendo la diligenza veloce arrivare precisamente al tempo prefisso al suo destino”, era altresì severamente vietato fermarsi, se non nelle stazioni destinate alla colazione, al pranzo o alla cena e salvo ovviamente eccezioni di particolare urgenza; con il probabile intento di rendere più comoda la traversata a ogni passeggero, si faceva obbligo, infine, di cambiare i posti all’interno della vettura da stazione in stazione, prassi questa che – se da una parte poteva risultare vantaggiosa – dall’altra ‘costringeva’ a uno stretto e forse poco piacevole avvicendamento di spazi.
(Estratto da: “Oltre un secolo di corse al Trotto”, articolo apparso sul Notiziario – Gruppo Italiano Attacchi, n°3/2012, a cura del Museo Storico del Trotto)

(vedi: Museo Storico del Trotto: Sez. Poste a cavallo e Diligenze)

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi